-1


A una partita dal primo obbiettivo stagionale



Una vittoria serviva per rimanere in linea con quanto prefissato, ovvero il primo posto mantenuto sino alla fine della fase iniziale, ed una vittoria è arrivata, seppur con una certa apprensione e con la dimostrazione che la Pallacanestro Sestri tra le mura amiche è stata un boccone difficile da mandare giù per il Busalla targato SAR in questa stagione.
Dopo la bella prova di venerdì scorso contro il Basket Pegli e forti dei 68 punti di stacco rifilati ai padroni di casa poco più di un mese fa i ragazzi di coach Zerbo sono scesi a Genova per l'ultima trasferta del girone un po' acciaccati ma convinti di fare bene, ed effettivamente dopo i primi minuti di impasse i valligiani sembrano sbloccarsi e prendere il largo, però il primo quarto finisce con un vantaggio di soli 8 punti e dal secondo iniziano i problemi. I busallesi faticano ad adeguarsi al metro arbitrale ed il match diventa più una serie di 1vs1 (non sempre puramente cestistici) che una partita di pallacanestro come prevederebbe il programma; l'unico risparmiato dalla macelleria messicana è il giovane Matteo Cavargna, classe 2003, alla prima convocazione con i grandi, tenuto precauzionalmente al sicuro in panchina. Ci saranno altre occasioni per il suo esordio. 

Persi di 2 punti entrambi i quarti centrali, ed essendo pure passati in svantaggio sul 44-43, dopo un time out chiamato da coach Zerbo (evento più unico che raro!) i valligiani capitanati per l'occasione dal vice Repetto dimostrano che la qualità non è facilmente sormontabile e, con un'ultima frazione finalmente degna, chiudono chi più e chi meno laceri e contusi ma tutti quanti vincenti la pratica.
A ben vedere, i risvolti sono più positivi che negativi: certo, per la seconda volta in stagione si è rimasti sotto ai 75 punti segnati e spesso si è pensato più a rendere il colpo subito che non a fare canestro, ma l'altra faccia della medaglia presenta una squadra che nel momento di difficoltà non si è disunita ed anzi ha saputo venir fuori tutto sommato in maniera abbastanza brillante, che ha usato il fioretto quando se lo è potuta permettere e la mazza quando ce n'è stato bisogno e che ha trovato risposte nel centro dell'area avendo i tiratori principali a riposo forzato e gli esterni che hanno spadellato in maniera tendente al vergognoso: d'altra parte negli anni il livello della Promozione si è alzato nettamente, l'allenatore ha voluto la miglior rosa possibile per affrontare un campionato del genere ed oggi una volta di più è stato dimostrato che la scelta è stata comprensibile e giustificata, ed indubbiamente bisogna ringraziare la società che ha permesso che questo avvenisse.

Appuntamento venerdì 5 Aprile alle 21:00 a Sarissola per l'ultima partita prima dell'inizio della fase ad eliminazione diretta, una vittoria contro il Mybasket ci assicurerebbe il primo posto nella griglia dei playoff, quindi è quantomai importante portare a casa i due punti e la spinta del nostro caloroso pubblico non potrà che essere l'arma in più per far sì che ciò accada!


Pallacanestro Sestri - SAR Busalla 54 - 69 (13-21/28-34/46-50)

Busalla: Casonato 6, Scala 8, Mei 5, Fanelli 3, Repetto 11, Facci 4, Boccardo 17, Cavargna, Guardiani, Mazzorana F. 15. Coach: Zerbo.

 



Articolo tratto da: ASD PALLACANESTRO BUSALLA - http://pallacanestrobusalla.it/
URL di riferimento: http://pallacanestrobusalla.it/index.php?mod=none_News&action=viewnews&news=1553873258