Settima giornata


BUSALLA - VALPETRONIO 73 - 68



Parliamoci chiaro il rischio di buttare il bambino con l'acqua sporca era più che una metafora. Invece iniziamo a raccogliere, ancora meno di quello che stiamo seminando, ma intanto passiamo alla cassa.

Eravamo alle strette perchè di treni buoni cominciano ad essercene pochini; vinciamo una partita da "Dentro-Fuori" contro un Valpetronio volitivo e motivato, reduce dalla vittoria casalinga contro Auxilium.

La partita è molto equilibrata con le difese che controllano gli attacchi nei primi venti minuti. L'inizio del terzo quarto poteva rendere la partita difficile, preso un parziale di otto a zero abbiamo questa volta la volontà di non mollare ed anzi troviamo la forza per pareggiare e vincere il parzialino.

Ultimo quarto in altalena con la coppia Bernardello - Maggi che fa il bello ed il cattivo tempo. Noi abbiamo qualcosa di più in generale, come collettivo.

Abbiamo rischiato grosso ma alla fine la vittoria è meritata. Vincere è una medicina universale, noi siamo ancora malaticci, la classifica dice questo, per cui dobbiamo continuare a curarci in palestra e soprattutto dare continuità ai nostri miglioramenti.

Noi siamo il nostro limite, non ne abbiamo altri. Sabato ci aspetta una partita molto difficile in casa della terza in classifica. Dobbiamo "solo" lavorare sodo. 



Articolo tratto da: ASD PALLACANESTRO BUSALLA - http://pallacanestrobusalla.it/
URL di riferimento: http://pallacanestrobusalla.it/index.php?mod=none_News&action=viewnews&news=1511188918